La crisi economica dei Glazer

Avatar utente
Toonarmy
Lifetime Supporter
Lifetime Supporter
Messaggi: 17399
Iscritto il: 28/04/2008, 23:49
Team: Newcastle United
Località: Helsinki

La crisi economica dei Glazer

Messaggio da leggereda Toonarmy » 19/01/2010, 17:16

MANCHESTER - Il Manchester United è sempre più in rosso e il patron, Malcolm Glazer, ha avanzato una clamorosa richiesta: un prestito da parte dei suoi calciatori per rientrare dal debito di oltre 500 milioni di sterline. Lo scrive The Sun parlando di calciatori "esterrefatti" dinanzi a questa proposta dell'uomo d'affari americano, che avrebbe prospettato a Rooney e compagni l'ipotesi di acquistare pacchetti di obbligazioni da 50 mila sterline con una rendita annua del 7%. "I giocatori non sanno cosa farsene", ha detto al tabloid britannico una fonte interna allo spogliatoio dello United. Al di là dei calciatori, "ci sono molte persone - conclude la fonte - che lavorano all'Old Trafford da tanti anni e che ora sono preoccupate per il loro futuro".

La situazione finanziaria del Manchester United appare sempre più preoccupante, insiste il giornale, a tal punto che c'è chi si è spinto ad ipotizzare la vendita del centro sportivo di Carrington (o addirittura dell'Old Trafford) per far fronte all'enorme esposizione debitoria. "I giocatori non sanno cosa fare - ha dichiarato una fonte anonima interna al club -. Molti sono confusi perchè non riescono a capire come sia possibile che i loro datori di lavoro si rivolgano proprio a loro per avere liquidità. Alcuni giocatori sanno riconoscere i buoni investimenti, ma la maggior parte non pare intenzionata ad investire su chi paga loro lo stipendio".
http://www.repubblica.it/sport/calcio/c ... r-2003881/

Voi che ne pensate? A parte i discorsi e le solite cazzate dei giornali italiani che parlano di debiti immensi dello United quando i debiti li hanno i Glazer, ma mi pare chiaro che un problema c'è, ormai ste notizie vengono fuori continuamente e da più fonti. Ora, considerando che questi sono americani, quanto potrebbero metterci a decidere di vendere il centro sportivo o addirittura l'Old Trafford? E sono davvero con le pezze al culo (come si dice a Parigi :asd: )? Se sì, come ci riescono? Lasciando stare che hanno pure preso 94 milioni dal Real senza reinvestirli, vincono sempre sia in patria che in Europa, riempiono costantemente lo stadio e prendono il massimo possibile (sono quelli che ricavano di più, a parte il Real Madrid) dai diritti tv e dal merchandise: se questo non basta a rientrare dell'investimento, che cavolo di calcoli hanno fatto prima di comprare? Come pensavano di rientrare, visto che più di così è impossibile pretendere dal calcio?
Immagine Immagine
"You know when you wake up, look out of your window and it’s a gloomy, miserable, soaking wet wintery morning? In the road, there are puddles, and dim car lights in miserable queues of traffic lighting up the rain. And there’s a wet, soggy, flaccid dark brown cardboard box. That wet, soggy, flaccid dark brown cardboard box is Michael Owen’s personality"

Avatar utente
Gerrard
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 14854
Iscritto il: 29/04/2008, 15:18
Località: Wirral, Merseyside
Contatta:

Re: La crisi economica dei Glazer

Messaggio da leggereda Gerrard » 19/01/2010, 17:31

Punti di debolezza della notizia:

1) La fonte. The Sun: un nome una garanzia
2) I Tabloid hanno il vizio di fare i conti economici alla cazzo di cane style

Punti di forza

1) Tutto sommato è un buon momento per la squadra. Di solito queste speculazioni, appunto, speculazioni, saltano fuori sempre nei momenti peggiori o di maggior crisi, quasi, come conferma che si tratta di speculazioni
2) Il mercato di Ferguson è parso davvero molto come un mercato di assestamento finanziario

Intanto Torres si scopre fan sfegatato di Wazza..
Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Insight Anfield:
http://insightanfield.blogfree.net/

Maglia nuova, bandiera sul balcone, altre 2 bandiere in casa (1 Union Jack ed 1 Saint George's cross) di solito 1 sotto il televisore e 1 a sulla parete. Io, Ila e Rick senza mai accettare le numerose richieste di amici di vedere l'england con noi. Bestemmia libera e sedie che per solito finiscono per essere le vittime dei miei sfoghi. Per solito dal 20esimo in poi cominciamo a pignucolare stile colin firth in febbre a novanta

Avatar utente
Toonarmy
Lifetime Supporter
Lifetime Supporter
Messaggi: 17399
Iscritto il: 28/04/2008, 23:49
Team: Newcastle United
Località: Helsinki

Re: La crisi economica dei Glazer

Messaggio da leggereda Toonarmy » 19/01/2010, 17:56

Gerrard ha scritto:Punti di debolezza della notizia:

1) La fonte. The Sun: un nome una garanzia
2) I Tabloid hanno il vizio di fare i conti economici alla cazzo di cane style

Punti di forza

1) Tutto sommato è un buon momento per la squadra. Di solito queste speculazioni, appunto, speculazioni, saltano fuori sempre nei momenti peggiori o di maggior crisi, quasi, come conferma che si tratta di speculazioni
2) Il mercato di Ferguson è parso davvero molto come un mercato di assestamento finanziario

Intanto Torres si scopre fan sfegatato di Wazza..

Sì lo so che è il Sun :asd: però non è la prima volta che sento cose del genere, anche sul forum del Newcastle ci sono degli articoli presi da altre fonti (soprattutto giornali di taglio finanziario) che parlano della situazione (e ci sono anche operazioni poco chiare dei Glazer riguardo a certi "prestiti" elargiti dal club (??) ai sei membri della famiglia...) ed è per questo che mi sono posto la domanda se possa essere una cosa seria oppure no. Fosse stato solo il Sun non mi sarei scomodato :asd:
Immagine Immagine
"You know when you wake up, look out of your window and it’s a gloomy, miserable, soaking wet wintery morning? In the road, there are puddles, and dim car lights in miserable queues of traffic lighting up the rain. And there’s a wet, soggy, flaccid dark brown cardboard box. That wet, soggy, flaccid dark brown cardboard box is Michael Owen’s personality"

Avatar utente
Magpies
Supporter
Supporter
Messaggi: 1146
Iscritto il: 24/08/2008, 12:13
Team: Newcastle
Località: S.Zenone degli Ezzelini (TV)

Re: La crisi economica dei Glazer

Messaggio da leggereda Magpies » 20/01/2010, 22:58

Spero non sia vero, ne ho le palle piene di presidente che comprano le squadre di calcio solo per farsi un nome e ne ho le palle piene sinceramente di tutti questi patron stranieri; per carità è anche grazie in parte a loro che la Premier mantiene un tasso di spettacolarità elevato, ma se i Red Devils tornassero in mani inglesi ne sarei solo che felice.
Comunque non credo che i Glazer riescano nell'impresa di fare peggio di Ashley! :asd:

Englishman in lucca
Lazy Supporter
Lazy Supporter
Messaggi: 2
Iscritto il: 15/01/2010, 2:04

Re: La crisi economica dei Glazer

Messaggio da leggereda Englishman in lucca » 21/01/2010, 23:03

Ma secondo voi è meglio vivere sempre nel dubbio con questa situazione molto complicata finanziariamente, oppure ripartire sul pulito togliendosi dalle scatole i Glazer, anche se questo potrebbe voler dire un ridimensionamento per qualche anno?

Avatar utente
Toonarmy
Lifetime Supporter
Lifetime Supporter
Messaggi: 17399
Iscritto il: 28/04/2008, 23:49
Team: Newcastle United
Località: Helsinki

Re: La crisi economica dei Glazer

Messaggio da leggereda Toonarmy » 22/01/2010, 4:24

Englishman in lucca ha scritto:Ma secondo voi è meglio vivere sempre nel dubbio con questa situazione molto complicata finanziariamente, oppure ripartire sul pulito togliendosi dalle scatole i Glazer, anche se questo potrebbe voler dire un ridimensionamento per qualche anno?

Io preferirei la seconda, ma non sono un tifoso dello United e non sono abituato a vincere. Non so.
Ma siamo sicuri poi che il debito ce l'abbiano i Glazer e non il club? In caso contrario, come può il club più ricco del mondo arrivare ad un passo dalla bancarotta in 3-4 anni, e senza fare spese folli?
Io credo il problema sia degli americani che non riescono a spremere dallo United tutti i soldi che vi hanno investito, ma se è così il problema quanto può riguardare il club? Nel senso, se i Glazer sprofondano che conseguenze ci sarebbero per il Man Utd?
Immagine Immagine
"You know when you wake up, look out of your window and it’s a gloomy, miserable, soaking wet wintery morning? In the road, there are puddles, and dim car lights in miserable queues of traffic lighting up the rain. And there’s a wet, soggy, flaccid dark brown cardboard box. That wet, soggy, flaccid dark brown cardboard box is Michael Owen’s personality"

Avatar utente
Magpies
Supporter
Supporter
Messaggi: 1146
Iscritto il: 24/08/2008, 12:13
Team: Newcastle
Località: S.Zenone degli Ezzelini (TV)

Re: La crisi economica dei Glazer

Messaggio da leggereda Magpies » 22/01/2010, 11:29

Da quel che ho capito sono i Glazer ad essere indebitati, e se non rientrano con i prestiti, o comunque non ne saldano una parte le due finanziarie che li sostengono metteranno mano sul Manchester, vendendo i pezzi pregiati e poi cedendo la squadra giusto per far cassa...ma questa è un'ipotesi estrema, c'è da tener conto che lo United non fa campagne acquisti folli, è molto oculato nelle scelte di mercato, fattura molto,ha un brand di mercato conosciuto del mondo, e poi i Glazer per le campagne acquisti non hanno tirato fuori un pounds...

Avatar utente
Hellas
Supporter
Supporter
Messaggi: 685
Iscritto il: 30/04/2008, 17:30
Località: Verona
Contatta:

Re: La crisi economica dei Glazer

Messaggio da leggereda Hellas » 22/01/2010, 17:05

Toonarmy ha scritto:
Englishman in lucca ha scritto:Ma secondo voi è meglio vivere sempre nel dubbio con questa situazione molto complicata finanziariamente, oppure ripartire sul pulito togliendosi dalle scatole i Glazer, anche se questo potrebbe voler dire un ridimensionamento per qualche anno?

Io preferirei la seconda, ma non sono un tifoso dello United e non sono abituato a vincere. Non so.
Ma siamo sicuri poi che il debito ce l'abbiano i Glazer e non il club? In caso contrario, come può il club più ricco del mondo arrivare ad un passo dalla bancarotta in 3-4 anni, e senza fare spese folli?
Io credo il problema sia degli americani che non riescono a spremere dallo United tutti i soldi che vi hanno investito, ma se è così il problema quanto può riguardare il club? Nel senso, se i Glazer sprofondano che conseguenze ci sarebbero per il Man Utd?




il debito è stato contratto dai glazer per l'acquisto del manchester e poi trasferito sui conti della società. quindi il debito è a tutti gli effetti a carico del manchester.
stiamo parlando di una cifra superiore ai 700 milioni di sterline; solo di interessi ogni anno il manchester deve pagare 50 e più milioni. per quanto ogni anno il manchester produca utile (e lo fa) il debito continua a salire. da qui la situazione finanziaria molto delicata.

Avatar utente
Toonarmy
Lifetime Supporter
Lifetime Supporter
Messaggi: 17399
Iscritto il: 28/04/2008, 23:49
Team: Newcastle United
Località: Helsinki

Re: La crisi economica dei Glazer

Messaggio da leggereda Toonarmy » 22/01/2010, 18:44

Hellas ha scritto:
Toonarmy ha scritto:
Englishman in lucca ha scritto:Ma secondo voi è meglio vivere sempre nel dubbio con questa situazione molto complicata finanziariamente, oppure ripartire sul pulito togliendosi dalle scatole i Glazer, anche se questo potrebbe voler dire un ridimensionamento per qualche anno?

Io preferirei la seconda, ma non sono un tifoso dello United e non sono abituato a vincere. Non so.
Ma siamo sicuri poi che il debito ce l'abbiano i Glazer e non il club? In caso contrario, come può il club più ricco del mondo arrivare ad un passo dalla bancarotta in 3-4 anni, e senza fare spese folli?
Io credo il problema sia degli americani che non riescono a spremere dallo United tutti i soldi che vi hanno investito, ma se è così il problema quanto può riguardare il club? Nel senso, se i Glazer sprofondano che conseguenze ci sarebbero per il Man Utd?




il debito è stato contratto dai glazer per l'acquisto del manchester e poi trasferito sui conti della società. quindi il debito è a tutti gli effetti a carico del manchester.
stiamo parlando di una cifra superiore ai 700 milioni di sterline; solo di interessi ogni anno il manchester deve pagare 50 e più milioni. per quanto ogni anno il manchester produca utile (e lo fa) il debito continua a salire. da qui la situazione finanziaria molto delicata.

Ma come è possibile fare una cosa simile? voglio dire, io contraggo un debito della madonna per comprare una società, che ha un bilancio florido e che oltre ad autofinanziarsi produce anche parecchi utili, e poi scarico il mio debito sulla società stessa, portandola all'istante in una situazione critica. E poi? Io non ho quindi più debiti personali? La società si ritrova nella situazione di aver contratto un debito per comprare sè stessa?
Ci dev'essere qualcosa in questo discorso che non funziona...
Immagine Immagine
"You know when you wake up, look out of your window and it’s a gloomy, miserable, soaking wet wintery morning? In the road, there are puddles, and dim car lights in miserable queues of traffic lighting up the rain. And there’s a wet, soggy, flaccid dark brown cardboard box. That wet, soggy, flaccid dark brown cardboard box is Michael Owen’s personality"

Avatar utente
Magpies
Supporter
Supporter
Messaggi: 1146
Iscritto il: 24/08/2008, 12:13
Team: Newcastle
Località: S.Zenone degli Ezzelini (TV)

Re: La crisi economica dei Glazer

Messaggio da leggereda Magpies » 22/01/2010, 19:02

Toonarmy ha scritto:
Hellas ha scritto:
Toonarmy ha scritto:
Englishman in lucca ha scritto:Ma secondo voi è meglio vivere sempre nel dubbio con questa situazione molto complicata finanziariamente, oppure ripartire sul pulito togliendosi dalle scatole i Glazer, anche se questo potrebbe voler dire un ridimensionamento per qualche anno?

Io preferirei la seconda, ma non sono un tifoso dello United e non sono abituato a vincere. Non so.
Ma siamo sicuri poi che il debito ce l'abbiano i Glazer e non il club? In caso contrario, come può il club più ricco del mondo arrivare ad un passo dalla bancarotta in 3-4 anni, e senza fare spese folli?
Io credo il problema sia degli americani che non riescono a spremere dallo United tutti i soldi che vi hanno investito, ma se è così il problema quanto può riguardare il club? Nel senso, se i Glazer sprofondano che conseguenze ci sarebbero per il Man Utd?




il debito è stato contratto dai glazer per l'acquisto del manchester e poi trasferito sui conti della società. quindi il debito è a tutti gli effetti a carico del manchester.
stiamo parlando di una cifra superiore ai 700 milioni di sterline; solo di interessi ogni anno il manchester deve pagare 50 e più milioni. per quanto ogni anno il manchester produca utile (e lo fa) il debito continua a salire. da qui la situazione finanziaria molto delicata.

Ma come è possibile fare una cosa simile? voglio dire, io contraggo un debito della madonna per comprare una società, che ha un bilancio florido e che oltre ad autofinanziarsi produce anche parecchi utili, e poi scarico il mio debito sulla società stessa, portandola all'istante in una situazione critica. E poi? Io non ho quindi più debiti personali? La società si ritrova nella situazione di aver contratto un debito per comprare sè stessa?
Ci dev'essere qualcosa in questo discorso che non funziona...


Da quel che ho capito io, i Glazer hanno contratto il debito con due finanziarie americane, ora se loro non riescono a saldare tutto o in parte il debito contratto, le finanziarie si rivarranno sulle proprietà dei Glazer, quindi anche sul Manchester, con tutto ciò che ne consegue...vendita dei migliori giocatori, vendita dello stadio, cessione poi infine della squadra...


Torna a “Man Utd”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti