Privacy Policy
Oggi è 21/02/2017, 8:16

Tutti gli orari sono UTC + 2 ore [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: COMUNICATO 5-7-2011
UNREAD_POSTInviato: 05/07/2011, 15:16 
Non connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 29/04/2008, 14:27
Messaggi: 9676
Località: Geordieland
Team: Newcastle United
Buongiorno a tutti,
scriviamo questo comunicato, condiviso e firmato da tutto lo staff del forum, per chiarire gli avvenimenti degli ultimi giorni probabilmente non a conoscenza di tutti, se non dei diretti interessati.
Si potrebbe riassumere tutto riferendosi al topic sullo scandalo del calcio-scommesse italiano (Paoloni, Signori ecc), aperto da Ant nella sezione “Altri Campionati e Tornei”.

Sia innanzitutto chiaro un concetto. Questo è un forum di parte, nato e costituito da persone che hanno a cuore il brit footie più di ogni altra versione/nazionalità di questo sport.
Ciò significa che il Regolamento del forum è stato scritto apposta per difendere certi ideali e determinate tendenze. Non ci dilungheremo sul territorio della soggettività di un singolo commento, perché il diritto d’opinione è libero e sacrosanto per tutti nei riguardi di tutti.
Si parta però dal presupposto che questo è un forum di tifosi, fatto da tifosi per i tifosi. Ovviamente il web è libero e l’idea stessa di questo forum, nelle intenzioni dei suoi fondatori, è di avere un dibattito ed uno scambio di opinioni liberi con tutti. Nessuno ha il diritto di “definirsi” più tifoso di un altro, quindi allo stesso modo la passione per il calcio inglese non è proprietà solo di alcuni, ma è doveroso sia caratteristica di chiunque si interessi al calcio inglese, allo sport o alla cultura britannica.

Detto questo, la differenza fondamentale è la seguente: discutere/criticare.

Ricollegandosi dunque, al topic di cui parlavamo in precedenza, è emerso come l’utente Jimmy Floyd (come già in passato nel vecchio topic della serieA, poi chiuso), abbia non solo tentato di difendere i soggetti coinvolti nello scandalo del calcio-scommesse (concetto già di per sé alquanto fantasioso, trattandosi di un reato di frode), ma ancor di più mosso come “prova difensiva” la mera considerazione che in altri Paesi fosse già successo, o stesse succedendo.
Non contento di ciò, l’utente in questione si è anche augurato che reati o frodi sportive capitino in futuro nel mondo del calcio inglese, o per meglio dire lo ha “previsto”, aggiungendo che a quel punto anche noi avremmo finalmente scoperto le falle del sistema che difendiamo.

Congetture. Malignità gratuite. Potremmo usare anche il buffo termine di “gufate”.

Di certo non sono discorsi che attribuiremmo ad una persona che abbia a cuore il calcio inglese, sia essa in veste di fan che di semplice appassionato.
Questo, già di per sé, va decisamente contro ad alcune norme del regolamento, nella misura in cui non solo si critica gratuitamente il calcio inglese, ma addirittura ci si augura un suo determinato fallimento.

A seguito di questo e del dibattito emerso con altri utenti che non erano d’accordo con la sua posizione, l’utente ha rincarato la dose, deridendo la passione degli utenti iscritti a questo forum e criticandola con provocazioni del tipo “come mai vivete ancora qui?”, oppure andando ad assumersi il diritto di giudicare le scelte personali di ognuno scrivendo “non abbiamo le palle per allontanarci dalla nostra straordinaria famiglia?”.
Tutto questo, criticando di fatto la stessa naturale idea della passione per qualcosa. Sia essa una squadra di calcio, una città straniera, un tipo di bevanda o una tradizione popolare, resta pur sempre una semplice passione che si aggiunge a tutto il ventaglio di hobby e “likes” che riempiono la vita di ognuno di noi.
Oltre a non essere corretto, non pensiamo sia nemmeno logico ipotizzare che un individuo debba impostare la propria vita, la residenza, il lavoro, la famiglia, in base ad ogni singola passione che nutre. Se per essere appassionati di calcio inglese, bisogna trasferirsi a vivere Oltremanica, allora cosa dovrebbero fare quegli utenti che a questa passione affiancano quella per le spiagge dei Caraibi, o per i modelli di Ferrari. Dovrebbero trasferirsi forse nei Mari del Sud? O forse a Maranello? E tutto questo contemporaneamente? Bè, forse l’utente in questione è andato davvero troppo oltre.

Il concetto di passione/hobby è qualcosa che non crediamo ci sia bisogno di spiegare. Né tantomeno di giustificare di fronte a qualcuno.

A margine di questo, infine, l’utente citato ha ripetutamente criticato lo staff e il regolamento del forum, andando ad esplorare il terreno della libertà di parola, forse più consono alla situazione politica di certe Nazioni a governo dittatoriale, piuttosto che ad un forum sul calcio.
Ne è emerso un quadro di astio e cattiveria latenti e nascosti, che l’utente ha deciso di vomitare fuori appena ha visto le critiche mosse dal resto del forum rispetto al sistema del calcio italiano e all’ennesimo scandalo perpetrato tra le larghe e mai attente maglie della giustizia sportiva di questo Paese.
La volontà di difendere il calcio italiano ha prevalso sulla presunta passione di questo utente per il footie e ne è derivata un’occasione perfetta per rispondere a più ampio raggio, liberandosi forse di molti rancori nascosti.
Soprattutto è risultato ancor più grave il fatto che questo utente abbia conosciuto di persona alcuni membri dello staff e non di meno i due amministratori, ma non abbia mai fatto direttamente il benché minimo accenno a determinate osservazioni che poteva nutrire nei confronti di questo forum.

Di seguito a questi avvenimenti, siamo venuti a conoscenza (come molti di voi già sapranno) dell’apertura di un forum “parallelo” a questo. Non ci soffermeremo più di tanto su ciò, perché l’idea stessa del web è basata sulla libertà d’informazione e di divulgazione (anche se rileviamo un'ampia serie di notizie e contenuti pedestremente copiati parola per parola, il che ci rende senz'altro lusingati di essere fonte d'ispirazione per chi probabilmente è un po' a corto di fantasia).
Prendiamo nota soltanto del fatto che l’utente Jimmy Floyd, scrivendo su questa nuova piattaforma, abbia ripetutamente proseguito nello “sparlare” di British Football Forum, criticandone le caratteristiche e l'ambiente. Utilizziamo il termine “sparlare” perché crediamo renda molto bene l’idea di chi continui a tenere nascoste le cose con i diretti interessati, ma preferisca perpetuare la poco nobile arte del parlarne male con terzi e di nascosto.

All’utente Jimmy Floyd si è unito, o meglio gli ha dato spago, l’utente Conor, il quale ha fondato materialmente questo nuovo forum e, scrivendo lì, ha confermato da parte sua le critiche a BFF. Anche nel suo caso si ripete il comportamento meschino di chi ha sempre mostrato una faccia buonista qui tra i nostri topic, sia verso lo staff sia verso gli altri utenti, cogliendo poi l’occasione di attaccare a distanza nel momento in cui si è sentito “riparato dall’ombra” di un'altra piattaforma.

In conclusione, i due utenti citati sono stati bannati per aver infranto diversi punti del regolamento, che ci auguriamo d’ora in poi verrà letto con più attenzione da tutti.

Ma soprattutto per aver dato dimostrazione di falsità e meschinità nei confronti di tutti gli utenti, per aver mostrato due volti (uno positivo di facciata, uno negativo di nascosto) e per aver chiaramente fatto intendere di non avere alcun interesse concreto per il calcio inglese o per questo forum ma di essere soltanto alla ricerca di un'approvazione personale da parte di altri individui, inseguita attraverso l'emulazione degli interessi e delle passioni della maggioranza.

Questi sono, in sintesi, i fatti.

Lo staff non si permette di “giudicare” in senso stretto, perché ripetiamo, nel mondo di internet ognuno è libero di fare quello che ritiene meglio. Ovviamente essere iscritti qui, là o qui+là non è nemmeno in discussione, perchè non riteniamo sia fonte di problemi. Ognuno di voi comunque darà l’importanza che desidera a questo accadimento, che ci siamo limitati a riportarvi nei fatti e nelle disposizioni decise in seguito.
Abbiamo ritenuto giusto mettere tutti al corrente di ciò, perché i due utenti sono stati piuttosto popolari all’interno del forum in questi mesi e perché, crediamo, nessuno avrebbe potuto immaginare che covassero questi rancori verso BF stesso.

Inoltre le circostanze di questo ban sono inusuali ma pensiamo determinanti per la comprensione del fatto che riteniamo il dibattito un elemento fondante di questo forum, ma non faremo sconti laddove la critica si trasformi in attacco personale unicamente "soggettivo", con il solo scopo di mettere in discussione la stessa idea di passione per il calcio o la cultura inglese.

Con questo comunicato lo staff persegue ancora una volta la strada della trasparenza e del dibattito chiaro e diretto, atto a dire e discuterne. Il "tener nascosto e far finta di niente" non fa parte del nostro modo di intendere un forum.

Lo staff di British Football Forum


PS: per qualsiasi chiarimento personale, si rimanda come sempre alla comunicazione via mp con i singoli mods o admins, qui sul forum o tramite altri canali di "conoscenza" (FB, email, ecc)

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 2 ore [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Hosting by AlterVista
Traduzione Italiana phpBB.it