Tifoserie

Tutto sulla massima divisione inglese

Moderatore: Cooney

Avatar utente
antshearer
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9808
Iscritto il: 29/04/2008, 14:27
Team: Newcastle United
Località: Geordieland
Contatta:

Re: Tifoserie

Messaggio da leggereda antshearer » 25/09/2008, 19:17

James ha scritto:
antshearer ha scritto:comunque la tifoseria dello United non è affatto male, soprattutto in trasferta si sentono parecchio


Del Manchester giusto????


sì sì, fuori casa se conosci un pò i cori ti accorgi che si sentono parecchio, poi anche all'old trafford non è male anzi, almeno quando sono stato io
Immagine

Ojo_Feliz
Great Supporter
Great Supporter
Messaggi: 13987
Iscritto il: 29/04/2008, 15:57

Re: Tifoserie

Messaggio da leggereda Ojo_Feliz » 26/09/2008, 0:22

antshearer ha scritto:sì sì, fuori casa se conosci un pò i cori ti accorgi che si sentono parecchio, poi anche all'old trafford non è male anzi, almeno quando sono stato io


Io posso dire che del match "incriminato" (quello contro il Villarreal) ho visto il secondo tempo in replica e devo confessare che ho messo l'audio dello stadio proprio per sentire i cori, visto che il pubblico mi sembrava abbastanza caldo.... :boh:
Può darsi che abbia ingannato il volume degli effetti utilizzato da Sky.... Molte volte mettono il volume della cronaca alto e quello degli effetti troppo basso (questo naturalmente vale quando le telecronache le fanno dagli studi lì a Milano) e questo copre molto i cori dello stadio e può anche ingannare.... :boh: Mi viene da pensare questo, anche perchè nel secondo tempo la tifoseria dello United era molto viva...

Poi, naturalmente 20/30 anni fa l'atmosfera era molto più calda, ma questo è un discorso che si può fare in tutti gli stadi (e qui Lord Sinclair può confermare molto meglio di me, che parlo per "sentito dire" ;) ) e in particolare in quelli di una squadra come il Manchester United che può attrarre molti tifosi meno "abituali", molti "mangiatori di gamberetti" (per usare le parole di Keane) piuttosto che quei tifosi più caldi, ma comunque Old Trafford raramente mi delude in tal senso

Discorso tamburi: non sono molto esperto, ma li usano anche a Fratton Park (li inquadrano sempre vicino a quel signore che ha la biblioteca e che è pieno di tatuaggi :D ). E quando si alza il "Play Up Pompey" a Fratton Park è sempre da brividi! :clap: :clap:

Lord Sinclair
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8574
Iscritto il: 29/04/2008, 10:08

Re: Tifoserie

Messaggio da leggereda Lord Sinclair » 26/09/2008, 16:58

Io non starei a fare classifiche la tal tifoseria è la più calda, la tal altra lo è meno, se no ci riduciamo a elencare sterili numeri, dati, presenze in casa e trasferta che fanno tanto confronti/scontri tra ultras italici sui loro forums con discorsi tipo "noi a roma eravamo in 500 voi solo in 250", risposta:" si però noi abbiamo coantato tutta la partita voi dopo il goal siete stati zitti". Inoltre sono talmente tanti i fattori ATTUALI che determinano la canorità e/o la passionalità dei tifosi inglesi che sarebbe inesatto dare giudizi. Come ha detto Ojo, si che 20/30 anni fa si potevano dare giudizi, allora la situazione era assolutamente diversa. Ora come ora sono troppi i fattori che limitano la partecipazione canora dei tifosi, in primis il fatto di dovere assistere alle partite seduti. Ecco come mai dal dopo Taylor report si sentono sovente molto di più i tifosi ospiti che quelli di casa; infatti generalmente gli stewards hanno un comportamento un po più flessibile verso gli ospiti che tante volte sgeuono il match in piedi, sono compattati in un settore e quindi si fanno sentire molto. In poche parole ora come ora si canta molto meno che una volta però rimane il fatto che quando parte un coro lo segue quasi tutto lo stadio. Personalmente ho assistito a partite su campi di 4th div in cui c'era più atmosfera che in certi di PL, ho visto partite del WHU dove il leggendario calore dei locali non si percepiva, ho visto partite di tifoserie tradizionalmente calme in cui ci fu incitamento per tutta la gara (Fulham). I tamburi, o meglio fortunatamente, il tamburo viene usato qua e là (B'burn, Bolton, Pompey maneggiato appunto dal famoso tifoso colorito e colorato) ma io lo detesto anche perchè non ha mai fatto parte della tradizione tifosa britannica, è un influsso latino o sudamenricano che nella globalizzazione del football ha trovato spazio, così come l'uso (anche qui per fortuna molto limitato) dell'uso di striscioni con la scritta ultras (Leeds, Boro, Accrington, Aberdeen). Comunque sia Man Utd, L'pool e tante altre grandi hanno le loro ends storiche e si fanno sentire eccome (non fatevi ingannare dall'audio di sky, provate a mettere sul commento originale e si sente subito molto di più il tifo) certo che la stratford end non è più la vecchia stratford end, ormai è una "tribuna" con posti a sedere, il tifoso medio inglese si è effettivamente molto imborghesito e "americanizzato" (nel senso di partecipazione all'evento), gli hools non ci sono più (almeno dentro gli stadi), quelli che cantavano nonsempre trovano i postoi a sedere vicini e quindi il tutto diventa dispersivo, mentre nei good ol'days se si diceva "see you on the North Bank" o "to the Shed" si sapeva che si andava tutti nella stessa end, si stava insieme, compatti, fianco a fianco con gli amici di sempre, compagni di trasferte, nel posto dove andavano solo coloro che tifavano attivamente.

Avatar utente
James
Utente Bannato
Messaggi: 123
Iscritto il: 14/06/2008, 17:51
Team: Manchester United
Località: Milano

Re: Tifoserie

Messaggio da leggereda James » 26/09/2008, 23:09

Ecco qualche foto dei tifosi del Man United:

Immagine

Immagine

Immagine

Ed ecco ora la netta superiorità della curva interista rispetto a quella dello United:

Immagine

Immagine

Immagine

Mi fermo qua, ce ne sarebbero tante altre.

Culture diverse, loro affascinanti per alcune cose noi per altre!!!
ImmagineImmagine

Avatar utente
Gerrard
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 14854
Iscritto il: 29/04/2008, 15:18
Località: Wirral, Merseyside
Contatta:

Re: Tifoserie

Messaggio da leggereda Gerrard » 04/10/2008, 10:23

Mr Wolf ha scritto: ma (a differenza di altre) molto competente e, soprattutto, non cieca, nel senso che conserva un giusto spirito critico nei confronti della società (parlo naturalmente dell'era Ellis, mentre oggi è una infinita luna di miele dato che il club è di gran lunga quello, al mondo, che rispetta e aiuta di più i propri sostenitori) senza mai far mancare il sostegno alla squadra.
In Championship direi sine uno dubio il Norwich, 24000 spettatori caldissimi per sostenere una squadra che vegeta nelle secche della bassa classifica.


Sostenere e difendere sempre i colori quando sono in campo non è essere ciechi, ma difendere i simboli in cui si crede, che vanno ben oltre le circostanze sul campo.
Da difendere sempre, soprattutto quando danno il 100%.
Ciò non significa essere ciechi, oppure ottusi (come mi sembra tu tra le righe voglia dire), ma semplicemente saper tenere le perplessità dentro, accantonarle quando gioca IL LIVERPOOL, che ha la precendenza su tutto, per poi avere la capacità di manifestarle quando conta.
Una caratteristica che accomuna i fans della KOP e della TOONARMY e che li rende speciali sopra ogni cosa.
Mai condivisa la maniera dei Villans al Villa Park di fischiare la squadra in campo durante l'era Ellis, nè quella di disertare il Villa Park in massa.
Birmingham è una città diversa, mi dispiace doverlo dire.
La trovo una maniera fastidiosa e molto italica di pretendere a tutti costi qualcosa, senza capire che fischiando e criticando Ellis si finiva per colpire la squadra.
I tifosi Reds e quelli del Newcastle hanno organizzato delle manifestazioni contro le proprie proprietà civilissime e molto più efficaci, esprimendo il proprio dissenso al momento giusto e lasciando fuori da tutto questo la squadra, da veri fans.
Questo detto senza voler scatenare alcuna polemica contro il Villa, che è una delle società più prestigiose ed affascinanti della storia del Football, nè contro i suoi fans del forum.
Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Insight Anfield:
http://insightanfield.blogfree.net/

Maglia nuova, bandiera sul balcone, altre 2 bandiere in casa (1 Union Jack ed 1 Saint George's cross) di solito 1 sotto il televisore e 1 a sulla parete. Io, Ila e Rick senza mai accettare le numerose richieste di amici di vedere l'england con noi. Bestemmia libera e sedie che per solito finiscono per essere le vittime dei miei sfoghi. Per solito dal 20esimo in poi cominciamo a pignucolare stile colin firth in febbre a novanta

leo
Lazy Supporter
Lazy Supporter
Messaggi: 322
Iscritto il: 01/05/2008, 12:04

Re: Tifoserie

Messaggio da leggereda leo » 04/10/2008, 13:25

Lo scorso week-end ho seguito Fulham -West Ham e Swindon town - Millwall di league two.
Avevo molte aspettative per i West Ham mentre invece i tifosi del Fulham se la sono cavata meglio, mentre i Millwall in trasferta hanno cantato ed incitato la squadra per tutta la durata del match, mentre al New Den non si sentono praticamente cori.
Fra quelli che ho visto, la Kop e' in assoluto la migliore end per intensita'.

Young Hammer
Premium Supporter
Premium Supporter
Messaggi: 4750
Iscritto il: 03/05/2008, 10:49
Team: West Ham
Località: ora Piacenza
Contatta:

Re: Tifoserie

Messaggio da leggereda Young Hammer » 04/10/2008, 23:43

ora questa domanda è riservata ai più grandi,perchè non penso che noi ventenni potremmo rispondere:la violenza che c'era negli stadi inglesi negli anni settanta e ottanta la condannate a priori o cercate di trovare dei lati positivi in ciò?mi piacerebbe saperlo,perchè il libro di cass pennant è troppo di parte e non da una valutazione oggettiva.
FOOTBALL IS MY RELIGION,UPTON PARK IS MY CHURCH

leo
Lazy Supporter
Lazy Supporter
Messaggi: 322
Iscritto il: 01/05/2008, 12:04

Re: Tifoserie

Messaggio da leggereda leo » 05/10/2008, 11:11

Young Hammer ha scritto:ora questa domanda è riservata ai più grandi,perchè non penso che noi ventenni potremmo rispondere:la violenza che c'era negli stadi inglesi negli anni settanta e ottanta la condannate a priori o cercate di trovare dei lati positivi in ciò?mi piacerebbe saperlo,perchè il libro di cass pennant è troppo di parte e non da una valutazione oggettiva.


Io odio la violenza.
Di quel periodo mi piace tutto quello che ruotava intorno alle vecchie firm o crew, cioe' abbigliamento, musica, il vecchio stile del football inglese, gli stadi che non ci sono piu'.
Va comunque riconosciuto che avevano il coraggio di affrontarsi a viso aperto, e non dietro un cordone di celerini, e salvo casi particolari non se la prendevano con la polizia.

Lord Sinclair
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8574
Iscritto il: 29/04/2008, 10:08

Re: Tifoserie

Messaggio da leggereda Lord Sinclair » 06/10/2008, 18:42

Young Hammer ha scritto:ora questa domanda è riservata ai più grandi,perchè non penso che noi ventenni potremmo rispondere:la violenza che c'era negli stadi inglesi negli anni settanta e ottanta la condannate a priori o cercate di trovare dei lati positivi in ciò?mi piacerebbe saperlo,perchè il libro di cass pennant è troppo di parte e non da una valutazione oggettiva.


Mmmmm....domanda interessante...da sviscerare...Dunque, io sostengo sempre la stessa cosa da decenni ormai e vado a cercare di spiegarvela pur sapendo di potere scatenare pareri contrari così come allineati.
Premetto che sono fondamentalmente un tipo pacifico, pacato, molto portato al dialogo, diplomatico quindi non sicuramente un violento, vado negli stadi inglesi con mio figlio da quando aveva 6 anni proprio perchè l'attuale situazione (post Taylor Report) garantisce una serenità totale all'interno e negli immediati dintorni oltre a tutto ciò che ruota intorno al footie che da una vita è la mia passione. Io come vi avrò detto 1000 volte ho iniziato a seguire il footie da quando ero un bambino e da quando avevo 10 anni (ora ne ho 42) ho iniziato a tifare England, quindi ho ben presente le cronache e le immagini di quegli anni, tramite il GS, le immagini di mercoledì sport, le rare copie di Shoot e degli annuari oltre a quel che ho visto intorno alla metà degli 80s quando vissi per un pò oltre manica. Io non condanno ne trovo lati positivi nella violenza fine a se stessa legata al footie. Non posso negare però che nella mente di un ragazzino di 15/16/17 anni quando come molti ragazzini si attraversano quelle fasi un pò particolari della adolescenza certe cose "attraggono" anche se poi uno, probabilmente, non le trasformerebbe mai in realtà. Voglio dire io ho sempre adorato il football ma anche e, a volte ancora di più, tutto ciò che vi gira e girava intorno, quindi lo stile e il comportamento dei tifosi (abbigliamento, culture e sottoculture giovanili ad esso legate, gli usi come le pints al pub prima e dopo il match, il tifo con i suoi colori, i suoi cori, i suoi atteggiamenti, le sue usanze, i suoi riti...). Fin da ragazzino quando andavo allo stadio a volte mi rendevo conto di prestare più attenzione a ciò che accadeva tra i tifosi che sul terreno di gioco, i colori, i cori. Anche le scazzottate le gradinate che si svuotavano in seguito ad una rissa mordi e fuggi attiravano la mia attenzione anche se poi non saprei se sarei stato capace di parteciparvi avessi dovuto trovarmi in mezzo. Gli eco delle scorribande delle tifoserie inglesi in europa mi scatenavano curiosità, vidi e rividi ai vari tg le immagini dei fans della nazionale che si scontravano con gli italiani al comunale di torino durante England-Belgium. Forse c'era una forma di "interesse" verso questo "national disease" perchè fondamentalmente era impostata in una forma più "genuina" rispetto alle botte a colpi di aste, spranghe, coltelli, razzi, sassate che si vedevano negli stadi italiani. In England, salvo rarissimi casi, ci sia ffrontava a mani nude, a volte era più il gesto dimostrativo del "take the end" giocata sul fattore sorpresa che una rissa vera e propria, la polizia veniva vista come un qualcosa che si metteva di mezzo non come un nemico da attaccare. Quante volte avrete visto immagini di scontri sulle terraces che sembrano "naif" rispetto agli scontri nei derbies italiani degli anni 70/80. All'arrivo dei 4 bobbies di turno i due schieramenti tornavano al loro posto, oppure gli stessi 4 bobbies portavano via con estrema semplicità coloro che venivano pizzicati, facendoli attraversare il campo. Fino alla metà dei 70s nelle ends c'erano tifosi mischiati. Gli 80s furono sicuramente più degenerati rispetto ai 70s, iniziò ad esserci violenza gratuita, vandalismo, danneggiamenti, si iniziava a respingere la polizia. Ancora oggi inoltre bisogna riconoscere che coloro che si dedicano ancora a questo "passatempo" hanno un codice di comportamento che li rende ai miei occhi molto più meritevoli di "stima" rispetto a quelli di altre latitudini. In primis scontrandosi lontano dagli stadi non coinvolgono nessuno che non ne voglia sapere, chi accetta di recarsi "all'appuntamento" ne è consapevole e per me può pure farsi spaccare la capoccia, chi accetta di parteciparvi sa che non ci sarà una fila di 200 carabinieri che si metterà in mezzo e che si prenderà pietre e razzi per non fare menare dei fenomeni che si trincerano dietro la sicurezza della protezione delle forzed ell'ordine o delle recinzioni. Questo è il mio punto di vista, non nego che ora che vado con mio figlio allo stadio mi piace così com'è, uno spettacolo in totale sicurezza pur con molta meno atmosfera di un tempo ma quando uno ha 18 anni si sa ha tanti pruriti e idee strampalate...

Avatar utente
davidone71
Premium Supporter
Premium Supporter
Messaggi: 6176
Iscritto il: 30/04/2008, 21:02
Team: Millwall
Località: Genova(Pontecarrega)
Contatta:

Re: Tifoserie

Messaggio da leggereda davidone71 » 14/10/2008, 14:57

grande discorso Gianlu ...d'altronde non avevo dubbi .... io la penso esattamente allo stesso modo tuo ma non so se sarei riuscito con parole mie a rendere l'idea ..... :asd: :asd: per quello che posso dire delle mie esperienze confermo che le tifoserie casalinghe sono molto piu silenziose di quelle ospiti,un pò l'imborghesimento,un pò come dice lord che con il taylor report sono tutti sparsi e non essendo compatti risulta piu difficile fare un coro potente .... posso dire che le 2 tifoserie che in casa ho visto con i miei occhi piu rumorosi sono il Leeds United e l'Hull City ... molto silenziosi i Villans e gli Hammers,a parte Bubbles da brividi all'ingresso in campo(però si trattava di una partita scialba di championship con il Walsall) discreti gli Spurs ,così cos' i miei Lions,a tratti rumorosi e a tratti silenziosi... in trasferta ho visto cantare molto tutti e stare molto in piedi ... ricordo grandi cori dei tifosi del Carlisle a barnet,degli Hartlepool a Leeds dei Chelsea al Villa Park dei tifosi del Bristol Rovers a Fulham i Millwall a B'mouth ... e anche questo lo ha già spiegato Lord chiaramente,vanno in trasferta i piu convinti,sono tutti compatti in un settore e si fanno sentire molto di piu...
let`em come,let`em come,let`em come,
let`em all come down to the den,
let`em come,let`em come,let`em come,
we always have to beat them again...
is the best team in London,
the best team of all
everybody knows us,
WE ARE CALLED MILLWALL !!!!!!!





Zêna, çitæ d'incànto,se mi te cànto l'é perché te véuggio bén


Torna a “English Premier League”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti