Preston North End

per parlare della League 1 e League 2

Moderatore: The Chief

Avatar utente
Maxi_Gooner
Supporter
Supporter
Messaggi: 2872
Iscritto il: 07/11/2011, 1:41
Team: Arsenal
Località: Mugnano di Napoli (NA)
Contatta:

Re: Preston North End

Messaggio da leggereda Maxi_Gooner » 06/09/2014, 14:05

JPT, sarà PNE vs Port Vale a Deepdale

Immagine

Stamattina sono stati comunicati gli accoppiamenti per il secondo turno di Johnstone's Paint Trophy. Il PNE è stato sorteggiato contro il Port Vale, team del fantastico attaccante Tom Pope ed ex squadra di Jordan Hugill, in goal in settimana proprio in JPT contro lo Shewsbury Town.

Il match verrà disputato nella serata di Lunedì 06 Ottobre.
Thanks for the memories Arsene, let's make some more!

Avatar utente
Maxi_Gooner
Supporter
Supporter
Messaggi: 2872
Iscritto il: 07/11/2011, 1:41
Team: Arsenal
Località: Mugnano di Napoli (NA)
Contatta:

Re: Preston North End

Messaggio da leggereda Maxi_Gooner » 09/09/2014, 21:28

Keith Keane si trasferisce in prestito al Crawley Town

Immagine

Il roccioso centrocampista del PNE ha accettato l'offerta del Crawley Town, che a dispetto della squadra del Lancashire può offrirgli un ruolo di primo piano in League One.

Keane ha vestito per 77 volte la maglia del Preston North End sin da quando è arrivato dal Luton Town nell' estate del 2012. Con il Crawley potrà disputare le coppie nazionali, ma non potrà affrontare la squadra proprietaria del suo cartellino.

Board e giocatori hanno già augurato a Keith tutto il meglio possibile. Ci uniamo anche noi al coro, perchè l'irlandese ogni volta che ha messo piede in campo indossando la maglia del North End, ha sempre combattuto come un guerriero.
Thanks for the memories Arsene, let's make some more!

Avatar utente
Maxi_Gooner
Supporter
Supporter
Messaggi: 2872
Iscritto il: 07/11/2011, 1:41
Team: Arsenal
Località: Mugnano di Napoli (NA)
Contatta:

Re: Preston North End

Messaggio da leggereda Maxi_Gooner » 11/09/2014, 18:16

Match preview: Walsall vs PNE

Immagine

Il North End torna in azione dopo due settimane di pausa a causa lo spostamento del match con l' Orient per gli impegni internazionali di Wright, Little e Wiseman.

Sabato a Walsall sarà un' ulteriore prova di maturità per i ragazzi di Grayson. I Saddlers hanno iniziato male la stagione non riuscendo a centrare neanche una vittoria in cinque partite, per cui il match al Bescot Stadium si preannuncia molto combattuto.

Simon Grayson in vista della trasferta sta considerando di lanciare dal primo minuto Kyel Reid, tornato a calcare il campo da gioco nelle ultime settimane, disputando un match intero in Lancashire Cup qualche giorno fa.

Le nazionali hanno restituito integri tutti e tre i giocatori, così da avere solamente Lee Holmes ancora ai box per infortunio.

Qualche problema di ristrettezza di rosa anche per il Walsall, che dovrà fare a meno di Chambers, Cook, Purkiss e Preston. Sarà arruolabile invece Romaine Sawyers tornato dall' impegno con la sua nazionale d'appartenenza, St Kitts e Nevis.

Nella conferenza stampa di oggi, Grayson ha confermato che sui terreni di gioco stretti la squadra riesce ad esprimere meglio il suo gioco in velocità, come a Scunthorpe. Da prendere in seria considerazione i Saddlers, buona squadra anche se hanno qualche defezione.

Defezione che il manager Dean limiterà schierando molti giovani della Academy. "Che bisogno c'è di prendere giocatori in prestito quando abbiamo ottimi giovani da far giocare? Non ho paura di concedergli un' opportunità" - ha detto ai giornalisti.

Per chi non sarà nelle West Midlands per seguire il match, Jonathan Breeze terrà compagnia sin dalle 15.30 i tifosi che vorranno seguire il match tramite il player. Previste comunque le dirette testuali tramite gli account Facebook e Twitter.
Thanks for the memories Arsene, let's make some more!

Avatar utente
Maxi_Gooner
Supporter
Supporter
Messaggi: 2872
Iscritto il: 07/11/2011, 1:41
Team: Arsenal
Località: Mugnano di Napoli (NA)
Contatta:

Re: Preston North End

Messaggio da leggereda Maxi_Gooner » 16/09/2014, 16:39

Molti errori e tante critiche. Sabato da dimenticare per il PNE

Immagine

Walsall line-up: O’Donnell, Taylor, O’Connor, Downing, A Chambers (c) (Clifford, 46), Bradshaw (Manset, 60), Sawyers (Baxendale, 81), Benning, Flanagan, Forde, Butler. Subs not used: Morris, Kinsella, Grimes, MacGillivray.

PNE line-up: Jones, Woods, Buchanan, Kilkenny, Clarke (c), Wright, Humphrey (K Davies, 77), King, Garner, Little (Hugill, 20), Gallagher (Browne, 77). Subs not used: Stuckmann, Wiseman, Hayhurst, Brownhill.

Attendance: 4,776 (1,122 away fans)

Referee: Mr G Eltringham

Brutta ed inaspettata sconfitta al Bank's Stadium per un North End quest'oggi sotto tono che ha perso meritatamente dando una grande delusione ai più di mille tifosi accorsi da Preston fiduciosi in una vittoria che sembrava alla nostra portata.

Si sapeva che non sarebbe stata una partita semplice, ma il Walsall, che non aveva ancora vinto prima di oggi in questo campionato, era un avversario da battere se vogliamo veramente ambire alla promozione.

Anche quest'anno però non sarà per niente facile, ci sono squadre che stanno già dimostrando di essere avversari duri e che lotteranno fino alla fine per lo stesso obiettivo; questa sconfitta ci allontana già di ben otto punti dal Bristol City, che ha comunque giocato una partita in più, e ci lascia in decima posizione, sorpassati oggi da Coventry, Swindon e Sheffield Utd ed agganciati a 9 punti da Oldham e Coventry.

E' impossibile e sbagliato trarre conclusioni dopo così poche partite, questa è la prima sconfitta in campionato per il North End e tutto è ancora rimediabile, c'è ancora tutta una stagione davanti e tutto può ancora succedere, ma dobbiamo stare attenti a non perdere troppi punti ed a prendere già ora troppo distacco dalle prime posizioni, non dobbiamo allontanarci troppo da squadre come Bristol City e Peterborough che, a mio parere, insieme allo Sheffield Utd lotteranno insieme a noi per la promozione diretta.

Ci dobbiamo credere, sarà un campionato pieno di insidie, ma ce la possiamo fare, l'obiettivo può essere raggiunto, ma dobbiamo avere maggiore continuità nei risultati e nelle prestazioni, oggi abbiamo giocato molto male, mentre nell'ultimo match contro le Blades avevamo giocato molto bene andando vicini alla vittoria che avremmo probabilmente meritato.

Dobbiamo reagire e l'occasione ci sarà già martedì prossimo quando a Deepdale arriverà un lanciatissimo Chesterfield che a sorpresa si trova in quarta posizione in classifica dopo quattro vittorie nelle prime sei partite giocate.
Sarà già una sfida molto importante che la squadra non dovrà assolutamente sbagliare, servirà una vittoria per rilanciarci immediatamente dopo la sconfitta di oggi.

Oggi Grayson ha fatto delle scelte forse un pò strane e non coerenti con le recenti prestazioni lasciando in panchina Browne e Brownhill, fino ad ora sempre molto brillanti, schierando King a centrocampo al fianco di Kilkenny e schierando Gallagher e Humphrey sulle fasce con Little e Garner in attacco.
In difesa Buchanan è stato preferito sulla sinistra a Davies e Laird, a destra Woods ed al centro la coppia Clarke-Wright, tornato disponibile ed in gran forma dopo aver esordito e segnato in settimana con la maglia della Nazionale Australiana.

Non sono stati nemmeno convocati Welsh e Reid che sembrava invece poter essere schierato quest'oggi dopo il pieno recupero dall'infortunio e dopo aver giocato contro lo Shrewsbury nel JPT e contro il Blackburn per tutto il match della Senior Lancashire Cup (sconfitta 1-0).
Diversi dubbi sulla scelta di schierare la squadra con un 4-4-2, cambiando improvvisamente quello che sembrava un modulo ormai collaudato, il 4-3-3, con Browne e Brownhill a centrocampo insieme a Kilkenny e con Humphrey e Little sugli esterni a supportare la punta centrale, Garner.

La partita è iniziata subito molto male per il PNE che giò dopo 7 minuti di gioco si è trovato sotto di un gol quando i padroni di casa sono passati in vantaggio con Sawyers; l'azione è nata sugli sviluppi di un corner dalla fascia sinistra sul quale Clarke ha allontanato la palla facendola però arrivare sui piedi dello smarcato Chambers che ha calciato verso la porta avversaria trovando sulla traiettoria del suo tiro Sawyers che all'altezza del dischetto del calcio di rigore è riuscito a colpire la palla battendo Jones.

Al 20° minuto di gioco Little è stato costretto ad uscire dal campo a causa di un problema muscolare, al suo posto Grayson ha fatto entrare Hugill, attaccante in grande forma che dopo 6 minuti dal suo ingresso ha guadagnato un calcio di punizione all'altezza della bandierina del corner sulla fascia sinistra.
La punizione è stata calciata da Gallagher che ha mandato pericolosamente la palla nel mezzo dell'area di rigore avversaria dove però nessun compagno è riuscito ad intervenire.

Qualche minuto più tardi un corner di Gallagher ha trovato pronto Garner al colpo di testa terminato di poco alto sopra la traversa.
Un minuto dopo, al 36°, però, Garner non ha sbagliato; il bomber del PNE ha ricevuto la palla centralmente, l'ha passata all'accorrente Hugill che è stato bravo a concludere la combinazione restituendola poi ancora a Garner che, liberatosi lateralmente ha scagliato un tiro potente terminato nell'angolino basso a sinistra che non ha lasciato scampo a O'Donnell.
Sempre lui, Oh Joey Garner hanno cantato i tifosi nel settore away del Bank's Stadium, grande gioia e partita che sembrava avere finalmente una svolta decisiva a favore del Preston.

Al 38° Garner ha addirittura tentato di portare in vantaggio il North End con una conclusione audace e coraggiosa dalla grande distanza cercando di beffare il portiere avversario che era leggermente lontano dai pali della sua porta; il suo brillante tentativo non è andato a buon fine solo per una leggera deviazione di O'Donnell, bravo e fortunato a toccare di quel tanto da riuscire a deviare la palla a lato.

Il PNE ha continuata a cercare il gol, prima con un'azione iniziata con una combinazione tra Woods e Hunphrey che ha servito Gallagher che a sua volta ha dato palla all'indietro all'accorrente King il cui tiro è terminato di poco a lato dal palo sinistro della porta del Walsall.
Durante il recupero King e Kilkenny hanno costruito un'azione che ha liberato Woods alla conclusione dalla fascia destra, ma il suo tentativo indirizzato verso l'angolino basso destro è stato bloccato dal portiere dei Saddlers.

Il primo tempo è così terminato sul risultato di 1-1, ma sembrava che i ragazzi potessero prendere le redini del gioco e riuscire a trovare il gol del vantaggio, c'era certamente ottimismo in vista della ripresa.

Le speranze dei tifosi del PNE hanno però avuto un brusco ridimensionamento quando ad inizio del secondo tempo i Saddlers hanno trovato il gol del 2-1; Forde si è liberato sulla fascia destra ed ha crossato al centro dell'area dove Bradshaw è saltato più in alto di tutti colpendo la palla di testa e battendo Jones.
Il PNE non è riuscito a reagire ed a costruire azioni pericolose e Grayson non è intervenuto con nessuna sostituzione lasciando la squadra inalterata.

Al 69° un episodio che ha sicuramente ridotto ancora di più le speranze del North End di riacciuffare il pareggio: Butler ha commesso fallo da dietro ai danni di Hugill il quale si è alzato ed ha reagito sfidando l'avversario mettendo la testa contro di lui, ma senza colpirlo; il portiere O'Donnell è intervenuto in difesa del compagno colpendo l'attaccante del North End, a questo punto è intervenuto l'arbitro che ha mostrato soltanto un cartellino giallo al portiere e, tra lo stupore generale, un cartellino rosso a Hugill! Sicuramente entrambe le reazioni avrebbero meritato la stessa punizione ed è sembrato quindi assurdo che Hugill sia stato espulso e O'Donnell solo ammonito!

Una decisione davvero controversa e contestata dal Preston che è stato così costretto a giocare in inferiorità numerica gli ultimi venti minuti di una partita da recuperare ad ogni costo.

Poco dopo questo episodio i Lilywhites sono finalmente riusciti a rendersi pericolosi con un tentativo di testa di King, servito da Gallagher, che O'Donnell ha respinto; Humphrey ha tentato di avventarsi sulla palla, ma il portiere è stato più veloce.

Al 76° è stato però ancora il Walsall a trovare il gol con Downing sugli sviluppi di un corner calciato da Sawyers, i Saddlers hanno approfittato della superiorità numerica ed hanno chiuso il match lasciando davvero poche possibilità al PNE.

Al 77° Grayson ha tentato di cambiare qualcosa mandando in campo Browne e K. Davies al posto di Gallagher e Humphrey, ma la sensazione è che ormai era troppo tardi...

I Whites non si sono comunque arresi andando vicini al secondo gol prima con un potente colpo di testa di Wright e poi con una conclusione di Browne parata da O'Donnell.

Il match è finito con la vittoria del Walsall per 3-1, restano parecchi dubbi sulla decisione arbitrale di espellere Hugill, un episodio che ha certamente penalizzato il PNE che in svantaggio di un solo gol aveva ancora ampie possibilità di trovare il pareggio.

Certamente non è stata in ogni caso una bella prestazione e la sconfitta è stata probabilmente meritata, ma forse avrebbe potuto essere evitata se non ci fosse stata quell'espulsione.

Resta la delusione e la sensazione di aver perso un'occasione, restano dei dubbi anche su alcune scelte di Grayson, ma non sta di certo a noi valutarle o criticarle soprattutto per il fatto che non abbiamo nemmeno avuto la possibilità di vedere la partita.
Manteniamo comunque grande fiducia nella squadra e nel manager e siamo certi che già martedi sera prossimo assisteremo ad una grande reazione da parte della squadra.
Thanks for the memories Arsene, let's make some more!

Avatar utente
Maxi_Gooner
Supporter
Supporter
Messaggi: 2872
Iscritto il: 07/11/2011, 1:41
Team: Arsenal
Località: Mugnano di Napoli (NA)
Contatta:

Re: Preston North End

Messaggio da leggereda Maxi_Gooner » 16/09/2014, 16:41

MATCH PREVIEW: PNE v CHESTERFIELD

Immagine

Reagire ed iniziare a macinare vittorie per scalare la classifica. Questo è l'augurio con cui i tifosi del North End guardano al match di stasera contro il tenace Chesterfield Town.

I ragazzi del manager Paul Cook hanno avuto un eccellente inizio di campionato, posizionandosi in zona play-off e alla ricerca del record di punti in trasferta questa sera nel Lancashire.

Solo il goal dell' ex gunners Afobe ha arrestato una corsa fatta di quattro vittorie ed un solo pareggio a Fleetwood. In Estate, dopo la promozione in League One, gli Spireites hanno rafforzato abilmente il centrocampo assicurandosi le firme del centrocampista dei rivali del Mansfield Samuel Clucas, il beninese Boco del Plymouth, l'anglo-jamaicano Johnson dell' Aston Villa ed il centrale di difesa austriaco, proveniente dai Wolves, Georg Magreitter.

La punta di diamante è l' irlandese Eoin Doyle, autore di sette reti in sei match, di cui tre nell' ultimo turno in casa contro lo Scunthorpe.

In casa PNE, dopo le pesanti critiche per il suo operato, il manager Simon Grayson deve fare i conti con infortuni e squalifiche. Con Jordan Hugill appiedato per tre giornate dalla Football League, Little infortunato e Garner e Humphrey che hanno lasciato il Bescot Stadium con fastidi muscolari, l'attacco è tutto da inventare. Pare certa la presenza di Kevin Davies al centro dell' attacco, magari partner con Jack Ryan che si dice sia stato richiamato urgentemente dal prestito allo Stockport per prendere parte al match di stasera.

Per chi non sarà a Deepdale come noi dei GBS, Jonathan Breeze terrà compagnia ai tifosi nel pre-partita prima della consueta telecronaca. Il match verrà raccontato anche in diretta testuale attraverso i canali Facebook e Twitter del club.
Thanks for the memories Arsene, let's make some more!

Avatar utente
Maxi_Gooner
Supporter
Supporter
Messaggi: 2872
Iscritto il: 07/11/2011, 1:41
Team: Arsenal
Località: Mugnano di Napoli (NA)
Contatta:

Re: Preston North End

Messaggio da leggereda Maxi_Gooner » 16/09/2014, 20:46

Panic buy per Grayson. Infortuni e squalifiche danno il via all' acquisto di Robinson.

Immagine

A sorpresa, pochi minuti fa, il Preston North End ha ufficializzato la trattativa che porterà nei prossimi mesi l'attaccante Callum Robinson dall' Aston Villa a Deepdale.

Il prodotto delle giovanili dei Villans, nato a Northampton, ha fatto il suo debutto in Premier League contro il Tottenham, raccogliendo un' altra manciata di presenze nello scorso campionato.

Callum ha compiuto la trafila di tutte le giovanili inglesi, dalla U16 alla U20 con cui ha debuttato recentemente segnando due reti contro la Romania 11 giorni fa.

Simon Grayson si è detto felice del nuovo arrivo in attacco: "Non è un segreto che avevamo bisogno di un altro attaccante dopo la squalifica di Hugill e l'infortunio di Andy (Little). Oltre a volerlo trattenere, l' Aston Villa ha detto di no a parecchie squadre che lo avrebbero voluto in prestito. Siamo molto grati a Paul Lambert per aver accettato la nostra offerta, spero possa portare benefici sia a noi che all' Aston Villa".

Robinson ha scelto la maglia numero 27 e sarà già convocato stasera contro il Chesterfield. Sarà elegibile anche per il JPT.

Welcome at Deepdale, Callum!
Thanks for the memories Arsene, let's make some more!

charlieVillans
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 11564
Iscritto il: 02/05/2008, 19:10

Re: Preston North End

Messaggio da leggereda charlieVillans » 17/09/2014, 17:05

Sto prestito farà molto bene a Callum Robinson, ragazzo vispo e buon attaccante. Fa piacere che vesta una maglia storica e pesante come quella del PNE.

Avatar utente
Maxi_Gooner
Supporter
Supporter
Messaggi: 2872
Iscritto il: 07/11/2011, 1:41
Team: Arsenal
Località: Mugnano di Napoli (NA)
Contatta:

Re: Preston North End

Messaggio da leggereda Maxi_Gooner » 17/09/2014, 18:03

Da 3-0 a 3-3, il Preston North End non vuole crescere...

Immagine

PNE line-up: Jones, Woods, Buchanan, Kilkenny (King, 67), Clarke (c), Wright, Hayhurst (Reid, 85), Browne, Garner, Brownhill, Gallagher (Robinson, 67). Subs not used: Stuckmann, Laird, Wiseman, K Davies.

Chesterfield line-up: Lee, Darikwa, Jones (O’Shea, 28), Morsy, Ryan, Clucas, Doyle, Boco (Gnanduillet, 70), Evatt (c), Johnson, Margreitter (Banks, 78). Subs not used: Chapman, Humphreys, Raglan, Ariyibi.

Attendance: 8,399 (433 away fans)

Referee: Mr N Miller

Cosa dire dopo una partita del genere??

Difficile per noi commentare senza aver visto la partita, ma quello che leggiamo dai nostri amici Northenders non sono certo complimenti alla squadra ed al manager..

Parla da solo il risultato poi... in questi casi può essere successa qualsiasi cosa, si può anche essere sfortunati, ma se ci si fanno rimontare tre gol in casa dopo essere stati in vantaggio per 3-0 dopo nemmeno mezz'ora di gioco non ci sono giustificazioni, bisogna solo prendersi le proprie responsabilità ed ammettere i propri errori.

A partire dal manager e poi dai giocatori, non abbiamo ancora visto le immagini, ma probabilmente anche questa sera la difesa non è stata perfetta, subire tre gol non è mai positivo, ma prenderne due negli ultimi minuti di gioco quando si hanno due gol di vantaggio non è accettabile.. può capitare una volta, ma qui da troppo tempo i tifosi devono sopportare queste situazioni, quella di stasera è una vera e propria umiliazione, difficile da accettare, si guarda avanti e si spera nelle prossime partite, ma già quella di oggi era da vincere ad ogni costo dopo la brutta sconfitta di Walsall.

Non è nostra intenzione criticare la squadra ed il manager che questa sera aveva schierato una formazione secondo noi corretta e che infatti nel primo tempo aveva dominato il match segnando tre gol, ma senza dubbio dopo il 3-0 qualcosa non è funzionato, non sappiamo, non possiamo dirlo prima di vedere le immagini e leggere commenti completi, ma è probabile che ci sia stata troppa rilassatezza, convinzione di aver già acquisito la vittoria, superficialità forse.. atteggiamenti che non sono da grande squadra, da squadra che punta alla promozione.

Anche questa sera abbiamo perso punti importanti, il Bristol City ha vinto ancora ed è già a 10 punti di distanza, siamo al dodicesimo posto in classifica sorpassati da Gillingham, Sheffield Utd e Bradford, raggiunti da Rochdale, Oldham e Crawley...

Se vogliamo veramente raggiungere l'obiettivo promozione dobbiamo cambiare rotta, dobbiamo vincere queste partite, dobbiamo vincere a Walsall, dobbiamo vincere in casa contro il Chesterfied..

Questa sera, dopo l'esperimento andato male a Walsall, Grayson è tornato al classico 4-3-3, modulo con il quale la squadra aveva espresso il suo miglior gioco, riproponendo titolari a centrocampo Browne e Brownhill con il confermato Kilkenny.

In difesa davanti a Jones hanno giocato Woods, Clarke, Wright e Buchanan, mentre in attacco, anche a causa delle assenze per infortunio di Little e Humphrey, Grayson ha dato fiducia ad Hayhurst, schierato sulla linea offensiva con Gallagher e con l'acciaccato, ma recuperato Garner.
In panchina Callum Robinson, appena prelevato in prestito dall'Aston Villa, oltre a Kyel Reid pronto per l'esordio in campionato dopo lo spezzone di partita giocata nel JPT.

Già dopo 60 secondi di gioco un lungo rinvio di Jones ha liberato Garner che ha tentato di servire la palla al centro dell'area d rigore dove però Hayhurst e Gallagher non sono riusciti ad intervenire.

Al 7° minuto il North End ha reclamato un calcio di rigore per un fallo di mano e poco dopo un tiro di Gallagher, servito da un cross di Woods, è stato deviato in corner.

Il calcio d'angolo conseguente è stato battuto corto a favore di Hayhurst che ha crossato la palla al centro dove Alan Browne ha colpito la pala di testa mandandola alle spalle del portiere avversario, Lee.
PNE quindi subito in vantaggio grazie alla coppia di giovani irlandesi, primo gol stagionale per Browne.

Dopo soli otto minuti il Preston ha trovato il gol del raddoppio grazie alla caparbietà di Joe Garner che prima con un colpo di testa ha provocato l'errore della difesa ospite costringendo Lee ad uscire dalla porta, l'attaccante dei Lilywhites è stato però più veloce ed è riuscito a conquistare nuovamente la palla e ad aggirare il portiere calciando poi a porta vuota trovando il 2-0 dopo soli 15 minuti.
Quinto gol stagionale per il bomber.



Al 28°, approfittando anche della momentanea inferiorità numerica del Chesterfield per un infortunio accorso a Jones, poi costretto ad uscire dal campo, i Lilywhites hanno addirittura trovato il gol del 3-0 con un'azione nata da un lungo lancio di Kilkenny che ha trovato Gallagher pronto a servire sulla fascia destra l'accorrente Woods il cui cross è stato intercettato da Garner e Buchanan che hanno fatto pervenire la palla a Brownhill che ha calciato a rete siglando i terzo gol.

Al 31°, però, gli ospiti hanno inaspettatamente segnato il gol del 3-1 al loro primo tentativo verso la porta dei Whites; un lungo lancio ha trovato pronto Doyle che, dopo essersi liberato della difesa, ha calciato battendo Jones.

Qualche minuto dopo il Chesterfield è andato vicinissimo al secondo gol quando Doyle, raccogliendo un cross di Johnson, ha fatto da sponda con un colpo di testa per Boco che da distanza ravvicinata ha incredibilmente calciato alto sopra la traversa.

I primo tempo è terminato con il risultato di 3-1 e con il North End saldamente e meritatamente in vantaggio.

Ad inizio ripresa la squadra ospite ha iniziato subito con convinzione attaccando e conquistando diversi calci d'angolo, ma senza mai riuscire ad impensierire Jones.

Al 67° Grayson ha operato due sostituzioni facendo già esordire il giovane Callum Robinson, in campo al posto di Gallagher, e togliendo un pò a sorpresa Kilkenny, centrocampista che garantiva grande copertura, dando spazio a King.

Un cambio quello di Kilkenny che verrà poi criticato dai tifosi, probabilmente la sua presenza sembrava indispensabile visto che il Chesterfield stava attaccando costantemente alla ricerca del gol che avrebbe potuto riaprire il match.

Robinson ha subito messo in mostra le sue doti e la sua velocità provocando anche l'ammonizione di Ryan che per fermarlo è stato costretto ad atterrarlo fallosamente.

A circa dieci minuti dal termine una conclusione di Brownhill è stata parata senza grossi problemi da Lee, ma al 79° è stato il Chesterfield a segnare il gol del 3-2 ancora con Doyle servito da un cross dalla sinistra di Johnson, mettendo sotto pressione il North End sotto pressione negli ultimi minuti di partita.

All'85° Kyel Reid è entrato in campo in sostituzione di Hayhurst, esordendo così in campionato, probabilmente per cercare di dare maggiore freschezza alla squadra sfruttando anche il contropiede visto che gli ospiti a questo punto avrebbero cercato di attaccare per tutti i minuti restanti.

A due minuti dal termine proprio un cross di Reid ha trovato al centro dell'area avversaria Garner il cui colpo di testa è stata deviato con un ottimo intervento in corner da Lee.

Nel corso dell'ultimo minuto di gioco, però, l'arbitro ha concesso un calcio di rigore probabilmente per un fallo di mano su una conclusione di Miller... una beffa per il North End..

Doyle si è incaricato di calciare battendo Jones, realizzando la sua tripletta personale e completando l'incredibile rimonta segnando il gol del definitivo 3-3 che ha lasciato increduli i tifosi presenti a Deepdale e non solo..

Un pareggio molto deludente, questa era una partita che potevamo e dovevamo assolutamente vincere, a maggior ragione essendoci trovati in vantaggio di ben tre gol.

Si può discutere a lungo sulle scelte del manager o sull'atteggiamento della squadra, di certo c'è grande delusione e rabbia, ma siamo già pronti alla prossima partita, ancora a Deepdale, contro il Crawley dove, ovviamente, non si potrà sbagliare per nessun motivo, sarà già una partita fondamentale, forse non decisiva, ma molto importante per il morale ed il proseguo del campionato.

Nonostante tutto saremo ancora pronti come sempre e come è giusto che sia a sostenere la squadra con la certezza che i ragazzi in campo daranno tutto per riscattare questa serata così amara..

COYW
Thanks for the memories Arsene, let's make some more!

Avatar utente
Maxi_Gooner
Supporter
Supporter
Messaggi: 2872
Iscritto il: 07/11/2011, 1:41
Team: Arsenal
Località: Mugnano di Napoli (NA)
Contatta:

Re: Preston North End

Messaggio da leggereda Maxi_Gooner » 19/09/2014, 13:51

Match preview: PNE vs Crawley Town

Immagine

Il North End darà domani il benvenuto a John Gregory a Deepdale, cercando di prolungare una imbattibilità tra le mura amiche che dura da Dicembre 2013.

Nonostante il 3-3 di Martedì sia stato visto come una sconfitta dai tifosi, il PNE resta una squadra difficile da battere nel proprio stadio. Bisogna ripartire dai fantastici 30 minuti contro il Chesterfield.

Con il ritorno di Humphrey, l'arrivo di Robinson e la forma fisica giusta per Kyel Reid, Grayson avrà tante opzioni da scegliere per formare l'attacco. La coperta sembra corta in difesa e a centrocampo con le cessioni in prestito di Ben Davies e Keane e l' infortunio a John Welsh. Staranno fuori a lungo per infortunio i due attaccanti Little e Hugill.

Restano i problemi difensivi. Martedì è parso palese a tutti come a questa squadra manchi spesso carattere e ancor più un difensore centrale di alto livello. Clarke e specie Wright sono ottimi giocatori, ma che spesso si rendono protagonisti di incredibili amnesie. Molti invocano un maggior impiego di Huntington, altri sognano il ritorno di Sean St Ledgers, presente in lista svincolati dai primi di Giugno.

Il Crawley, d'altro canto, dovrebbe confermare il 4-4-1-1 che tanto bene ha fatto da quando in mediana è arrivato proprio il lilywhite Keith Keane, domani indisponibili per questioni di accordi contrattuali. Al suo posto dovrebbe giocare Henderson, ex Arsenal.

Il kick-off è fissato per le 16:00 italiane. Per chi non sarà allo stadio, Jonathan Breeze si collegherà coi tifosi dall' Invincible Pavillion per raccontare il match. Dirette testuali disponibili anche tramite i canali ufficiali Twitter e Facebook.
Thanks for the memories Arsene, let's make some more!

Avatar utente
Maxi_Gooner
Supporter
Supporter
Messaggi: 2872
Iscritto il: 07/11/2011, 1:41
Team: Arsenal
Località: Mugnano di Napoli (NA)
Contatta:

Re: Preston North End

Messaggio da leggereda Maxi_Gooner » 21/09/2014, 12:12

Zero goal subiti oggi, mai sofferto, ancora un goal per Garner! Sabato perfetto per il North End :clap:

Immagine

PNE line-up: Jones, Woods, Buchanan (Laird, 46), Kilkenny, Clarke (c), Wright, Hayhurst (Humphrey, 71), Browne, Garner, Brownhill, Gallagher. Subs not used: Stuckmann, Wiseman, Reid, King, Robinson.

Crawley Town line-up: Ashdown, Henderson (J Wright, 55), Leacock, Edwards, Smith, McLeod, Walsh, Bawling (Young, 84), Tomlin (Harrold, 62), Sadler, Elliott. Subs not used: Jensen, Bradley, Banya, O’Connor.

Attendance: 10,388 (84 away fans)

Referee: Mr K Wright

Ci si aspettava una reazione convincente da parte della squadra dopo la deludente sconfitta a Walsall ed i tre gol rimontati dal Chesterfield nell'inaspettato 3-3 di Deepdale lo scorso martedì, ed è arrivata con una vittoria meritata e mai in discussione per 2-0 contro il Crawley Town.
Il North End non vinceva in campionato da tre partite, due pareggi ed una sconfitta che avevano provocato delusione e forse un pò di mancanza di entusiasmo ed ottimismo, ma anche punti persi nei confronti di squadre come Bristol City e Peterborough che sembravano non voler fermare la loro corsa verso le posizioni che garantiscono la promozione diretta.

La vittoria di oggi assume quindi grande importanza per il morale della squadra e dei tifosi, ma anche per la classifica visto che proprio oggi i Robins sono stati fermati sul pareggio a Fleetwood rallentando così la loro inarrestabile corsa di queste prime giornate e che il Peterborough ha perso oggi a Yeovil dopo aver perso martedì scorso anche a Gillingham.

Segnali importanti che ci fanno capire ancora una volta di più quanto possa essere imprevedibile questo campionato e che ogni squadra può avere delle possibilità; non dobbiamo mollare mai, nonostante il recente periodo negativo il North End si trova a soli tre punti dal MK Dons secondo in classifica e dal Peterborough, terzo, che ha giocato una partita in più.

Servirà maggiore continuità, certo, ma in questo campionato può anche succedere che squadre che si trovano in difficoltà per un certo periodo possono comunque riemergere, c'è speranza per tutti, basta volerlo, essere convinti, credere nei propri mezzi.

E oggi il PNE ci ha creduto, è ripartito dagli errori di martedì ed ha saputo giocare come nel primo tempo del match contro il Chesterfield per tutta la partita senza cali di concentrazione conquistando una vittoria giusta e senza mai correre il rischio di non vincerla.

Grayson ha confermato la formazione che nel primo tempo di martedì sera aveva fatto veramente molto bene, quindi il classico 4-3-3 con Hayhurst ancora titolare, preferito al recuperato Humphrey, probabilmente non ancora nel massimo delle condizioni.

Il North End ha iniziato subito la partita all'attacco, alla ricerca del gol e del riscatto dopo i recenti risultati ed è stato Brownhill ad impegnare per primo il portiere avversario, Ashdown, con un tiro dalla distanza. I Lilywhites hanno continuato a mantenere il possesso della palla, ma concedendo un paio di occasioni agli avversari che si sono resi pericolosi con un tiro di Edwards deviato in corner dalla difesa di casa e poi con una parata di Jones su un tentativo di McLeod.
Poi è stato Ashdown a diventare protagonista prima deviando in corner un colpo di testa di Garner al 13° e poi, qualche minuto dopo da un corner calciato da Hayhurst, è stato decisivo con una grande parata in tuffo su un altro tentativo del bomber del North End.

Sul proseguo dell'azione, al 23°, Browne ha conquistato palla sulla fascia destra ed ha crossato al centro dove Wright ha calciato da fuori area mandando la palla nell'angolino basso sinistro della porta avversaria battendo il portiere avversario per il gol del 1-0.

L'occasione da gol migliore per il Crawley è arrivata al 26° quando sugli sviluppi di una punizione calciata da Edwards un colpo di testa di Garner è clamorosamente terminato contro la traversa rischiando un'incredibile autorete!

Alla mezz'ora una bella combinazione tra Browne, Brownhill e Gallagher ha liberato Garner che è però stato fermato per posizione di fuorigioco.
Lo stesso Garner al 38° aveva mandato la palla in rete raccogliendo un corner calciato da Hayhurst, ma l'arbitro ha annullato il gol senza che nessuno ne capisse i motivi..

Prima della fine del primo tempo la squadra ha messo in mostra una bella azione corale con ben 25 passaggi consecutivi che hanno alla fine liberato Garner la cui conclusione è stata però bloccata; grande gioco da parte dei ragazzi, questa è la strada giusta per vincere attraverso il bel gioco, imponendo il proprio gioco.

Il primo tempo è terminato sul risultato di 1-0, quarantacinque minuti convincenti e che hanno ridato subito entusiasmo ad un Deepdale soddisfatto di quanto visto e dimostrato in campo dai ragazzi.

Un infortunio ha costretto Buchanan a non rientrare in campo nel secondo tempo, al suo posto Grayson ha fatto entrare Laird.
La ripresa è iniziata nello stesso modo con cui era terminata la prima frazione di gioco, il primo tentativo a rete è stato di Gallagher il cui tiro è terminato di poco alto sopra la traversa della porta dei Red Devils.

Al 64° l'arbitro ha concesso un calcio di rigore a favore del Preston North End per un fallo di mano all'interno della propria area di rigore di Sadler che ha controllato quindi in modo irregolare una palla calciata da Kilkenny. E' stato Joe Garner ad incaricarsi di tirare il rigore e il bomber non ha sbagliato spiazzando Ashdown e mandando la palla nell'angolino alto destro per il gol del raddoppio, il suo sesto stagionale.

Il PNE ha gestito il doppio vantaggio senza particolari problemi, al 71° Humphrey ha preso il posto in campo di Hayhurst e non ci sono nemmeno state grandi occasioni da gol.

Soltanto nei minuti finali il Crawley ha tentato una reazione con una conclusione di Edwards ben parata da Jones, bravo a mantenere finalmente un clean-sheet.

Il match è così finito con la vittoria del Preston NE per 2-0, tre punti importanti che ridanno grande fiducia alla squadra e grande entusiasmo ai tifosi, una bella prestazione che speriamo possa dare lo slancio anche per le prossime partite a cominciare dal prossimo difficile impegno alla Ricoh Arena contro il Coventry City, servirà un North End come quello di oggi, servirà grande carattere e convinzione nelle possibilità di andare a prendere i tre punti.

Un bel pomeriggio rovinato però dalla brutta notizia con la quale abbiamo appreso che l'infortunio occorso a Hugill nei giorni scorsi costringerà l'attaccante ex Port Vale a restare lontano dai campi di gioco per almeno sei mesi.

Un grosso incoraggiamento a Jordan che stava attraversando un buon momento di forma, un attaccante che ci mancherà parecchio nel proseguo della stagione, un soprattutto un brutto colpo per il ragazzo al quale auguriamo un pronto e completo recupero.

Alla prossima partita, sabato prossimo a Coventry servirà un'altra grande prestazione, una prestazione da Preston North End!

COYW!!
Thanks for the memories Arsene, let's make some more!


Torna a “Football League”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti